Erasmus +

 A.S. 2019/2022

Titolo Progetto: F.O.O.D. is Friendship, Opportunity for Obscuring Disadvantage

Scuola Coordinatore: Istituto Comprensivo "Mattia Preti" - Catanzaro Italy

Scuola partner: Istituto Comprensivo "A.Gatto" Battipaglia Italy

Scuola partner: Kwidzynskie Stowarzyszenie Oswiatowe -Poland

Scuola partner: DumbraveniLiceul Tehnologic "Mihai Eminesc- Romania

Questo progetto, indirizzato ad alunni di età compresa fra i 9 e i 13 anni che vivono situazioni di svantaggio, segue il seguente obiettivo:” lo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell’assunzione di responsabilità, nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri”.

Partendo da questa premessa, vogliamo costruire un percorso che possa sostenere gli studenti con particolari fragilità, valorizzando il contributo di creatività e la partecipazione attiva degli alunni, nell’ottica di trasformare la scuola in un originale laboratorio di cultura inclusiva, che sappia aprirsi ai diversi territori per costruire comunità educanti, impegnate nella ricerca di un’autentica esperienza di dialogo e cooperazione educativa.

La scuola inclusiva abbraccia ogni difficoltà, non solo quelle certificate, ma anche quelle dovute a svantaggio socio-culturale, sottolineando che ogni studente con continuità o per certi periodi può manifestare bisogni educativi speciali per ragioni psicologiche e sociali per le quali è necessario che le scuole offrano risposte adeguate e personalizzate. Bisogna quindi rileggere il concetto di integrazione affinché acquisisca il valore dell'inclusione ponendo la massima attenzione alle esigenze individuali dei singoli studenti e al bisogno di essere come gli altri.

Pertanto, abbiamo deciso di fondare una squadra e scrivere questo progetto Erasmus KA229 per aiutare i nostri alunni a sentirsi parte attiva e coinvolta nella scuola e nella società. Per farlo abbiamo deciso di usare come filo conduttore il cibo e le tradizioni gastronomiche. Il cibo inteso come conoscenza della sua storia e delle tradizioni ma anche come conoscenza delle storie e delle tradizioni di altri paesi, per trovare nella diversità le somiglianze che ci sono fra i popoli e che alla fine ci uniscono. Il cibo come diritto universale e primario. I banchetti che hanno da sempre suggellato una pace, un'amicizia, uno star bene insieme e che sono un esempio di fratellanza. Il cibo così ben rappresentato nell'arte dal 1600 a Warhol. Il cibo anche come eco-sostenibilità e rispetto per noi stessi e il nostro pianeta. Le ricette per scoprire gli algoritmi e il pensiero computazionale ma anche per parlare della Convenzione dei Diritti dei Bambini, di cui ricorrono i 30 anni dalla firma proprio quest’anno, parlando soprattutto di:

Art. 1 - Diritto all’uguaglianza;

Art. 2 – Diritto al rispetto della propria identità;

Art. 23, 24, 27 - Diritto alla salute;

Art. 28, 29, 30 - Diritto allo studio;

Art. 31 – Diritto al gioco e ad esprimere la propria creatività;

Svolgere le attività previste ci porterà a parlare degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 e di poter lavorare su diversi fra i 17 punti.

Tutto questo con l'obiettivo di far sentire gli studenti non solo orgogliosi di se stessi e del loro paese, ma anche di avvicinarli ai costumi e alle tradizioni delle altre nazioni per creare in loro un senso di appartenenza e cittadinanza non solo nazionale ma anche e soprattutto Europeo. Il progetto Erasmus + ci offre la possibilità, non solo di ricordare, nel modo più attivo e partecipativo, il trentesimo anniversario della ratifica dei diritti dei bambini, ma di applicare praticamente i diritti sanciti trent'anni fa.

Per raggiungere questo obiettivo, è necessario uno scambio di esperienze con i partner di altri paesi europei per trovare nuovi metodi inclusivi; confrontarsi, rendere i bambini consapevoli di altre realtà ma in cui si fondano gli stessi diritti e quindi fare un altro passo nella nostra ricerca di inclusione e sviluppo di un senso di appartenenza e cittadinanza. Il progetto ci permetterà di parlare degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 e di chiedere agli alunni di pensare a soluzioni e a come condividerle nella loro realtà di appartenenza. Il nostro obiettivo è aiutare a far crescere individui che si sentano parte della società in cui vivono e che percepiscano loro stessi come individui chiave per la crescita e lo sviluppo della nostra società. Durante la selezione dei partner, abbiamo preferito le scuole che affrontano le stesse difficoltà e hanno studenti nella stessa fascia di età. Il raggiungimento degli obiettivi programmati permette di sviluppare le priorità scelte perché offre l'opportunità agli alunni che frequentano le scuole in aree a rischio di abbandono scolastico e devianza sociale di vivere esperienze altamente educative in contesti internazionali e non strettamente legati all'ambiente scolastico. Il progetto aumenterà l'autostima degli studenti perché si sentiranno parte attiva di una comunità e coinvolti in un progetto importante per la loro istituzione e per la città in cui vivono; permettendo anche a loro di capire che possono pensare al proprio futuro non relegato ai margini della società.

Fra i risultati concreti che si vogliono raggiungere ci sono il contrasto alla dispersione scolastica, coinvolgendo sia gli alunni che le loro famiglie che vivono situazioni di svantaggio e che non avrebbero altre opportunità di scambi e conoscenza, il miglioramento delle competenze in ambito scolastico, un incremento delle competenze di cittadinanza digitale.

Diverse le attività svolte e registrate sulla piattaforma etwinning.

Di seguito le attività svolte in modalità mista ( per emergenza Covid)e cioè i docenti hanno partecipato alla mobilità in Polonia e gli alunni hanno seguito, condiviso e partecipato alle attività in diretta, in collegamento con la scuola polacca.

Di seguito i video delle attività svolte in Polonia:

A.S.2018/2020

Titolo Progetto: The house of the rising memory.

Partner : Normandia

Il progetto culturale “La casa della rinascita della memoria" è stato concepito per favorire la divulgazione e lo studio della storia attraverso le fonti ed il suo approfondimento grazie al recupero di esperienze legate alla sfera più personale, ovvero quella familiare. Avvicinare la “grande storia” al vissuto quotidiano dei ragazzi per suscitare consapevolezza ed interesse.

Un’ulteriore priorità è stata individuata nell’evidenziare come la ricerca e l’acquisizione di fonti orali, documenti ed oggetti, richieda attenzione alla conservazione e preservazione al fine di evitarne l’irrecuperabile dispersione.

L’iniziativa nasce per favorire la riappropriazione dell’identità culturale da parte delle fasce più giovani della nostra società coinvolte nella predisposizione di iniziative didattiche di studio e di raccolta della Memoria Familiare e finalizzate alla diffusione della conoscenza della storia locale e la conservazione del proprio patrimonio culturale visto che finora non c'è stata una consapevole sensibilizzazione.

Si intende stimolare la consapevolezza che gli eventi della storia mondiale, apparentemente determinati da scelte culturalmente e geograficamente lontane dalla storia locale e familiare, producono effetti anche sul vissuto quotidiano.

L’utilizzo, per la conservazione, delle attuali piattaforme di social networking sottende l’obiettivo, anche in questo caso, di rendere più familiare e interessante l’esperienza formativa.

L’esigenza di utilizzo di strumenti digitali nasce dall’ obiettivo più generale di abituare i ragazzi all'uso di tecnologie avanzate non solo a scopi ludici sfruttando le loro naturali attitudini in questi campi per apprendere l’esistenza di un campo di applicazione più vasto.

L’ambito storico si focalizza sullo sbarco in Normandia, noto ai più come uno dei momenti

determinanti della seconda guerra mondiale, e sullo sbarco di Salerno, anch’esso evento di grande importanza per le sorti del conflitto mondiale che, per impiego di mezzi e uomini, fu la più imponente operazione aeronavale della guerra in Europa dopo della Normandia, diventandone anche un campo di sperimentazione.

In questo senso la scelta del tema specifico, la seconda guerra mondiale, e degli eventi specifici, le grandi operazioni aeronavali di Salerno e in Normandia, intende mettere in evidenza come la guerra, con le sue distruzioni e morti, determini lo stravolgimento della quotidianità con effetti pesantemente negativi, in particolare per le popolazioni civili inermi, e che tali situazioni non sono solo accadimenti lontani ma possono, esattamente come è successo in queste due aree, sconvolgere la vita delle persone che ci sono più care, ovvero le nostre famiglie. Inoltre si intende prendere spunto dall’esperienza della scuola Denis Diderot di Tourlaville, che ha già sviluppato un concreto percorso storico sull’evento allestendo un museo molto ricco di reperti storici, nonché già capace di organizzare e gestire eventi rievocativi alla memoria.

Attività svolte:

Creato con Padlet

 

A.S.2017/2020

Titolo Progetto: Coding, robots and ITC for an innovative pedagogy promoting high-level skills.

Partner: Francia

La scienza e le nuove tecnologie digitali sono estremamente popolari tra le giovani generazioni di oggi. Al di là del cambiamento nella pratica pedagogica, le nuove tecnologie stanno facilitando i vettori di inclusione nel mercato del lavoro europeo. Lo sviluppo di robot pedagogici e il crescente utilizzo di computer o tablet in classe a prezzi ragionevoli rendono possibile sviluppare o migliorare le competenze degli studenti in molti settori. I robot permettono così di rendere meno astratta la codifica informatica, di sviluppare molte competenze di base (base comune, programmi di insegnamento), soprattutto quelle di alto livello e sono rivolte a tutti gli studenti, compresi quelli nel campo della disabilità.

Si tratta ora di offrire di più agli studenti europei per indirizzare queste competenze di alto livello (autonomia, creatività e collaborazione).

 Durante questo progetto triennale, gli studenti selezionati  partecipano ad un progetto di mobilità per incontrare gli studenti partner al fine di finalizzare un oggetto di robotica comune. Questo darebbe loro l'opportunità di immergersi per un po' di tempo in un'altra cultura e pratiche scolastiche diverse, pur avendo un quadro pedagogico innovativo comune (codifica e robotica).

Attività svolte:

Creato con Padlet

 

 

Creato con Padlet

 

 

 

 

A.S. 2014

TITOLO PROGETTO – INCLUSION IN PRIMARY SCHOOL- PARTNER GERMANIA ITALIA E SPAGNA

link sito web progetto erasmus eat right,be bright !www.erasmuspluseatrightbebright.com

 

 IL PROGETTO RIGUARDA L’INCLUSIONE DEGLI ALUNNI DISABILI E DI COLORO CHE RIVELANO DIFFICOLTA’ DI INSERIMENTO NEL GRUPPO CLASSE

A.S. 2015-2016

TITOLO PROGETTO: ERASMUS+: HEALTH ACTION PROMOTING THE PHYSICAL, EMOTIONAL, NUTRITIONAL AND SOCIAL

PARTNER – SPAGNA, IRLANDA, GRECIA, REGNO UNITO DI GRAN BRETAGNA, POLONIA, ITALIA

 IL PROGETTO MIRA A PROMUOVERE IL BENESSERE A SCUOLA NEI SUOI VARI ASPETTI, FISICO, EMOZIONALE, NUTRIZIONALE E SOCIALE.

visita il sito del progetto  http://erasmusplushappens.com/our-meetings/athens-ltta/

TITOLO PROGETTO –MITEINANDER-VONEINANDER-FÜREINANDER LERNEN : TIERGESTÜTZTE PÄDAGOGIK ZUR WEITERENTWICKLUNG DER UNTERRICHTSQUALITÄT IM INKLUSIVEN UNTERRICHT AN WEITERFÜHRENDEN SCHULEN IN EUROPA.

PARTNER- GERMANIA, AUSTRIA, ITALIA.

LA TEMATICA PRINCIPALE DEL PROGETTO È LA “ASSISTED ANIMAL THERAPY” CHE PREVEDE IL COINVOLGIMENTO NELLA SCUOLA DI CAVALLI E ANIMALI DI PICCOLA TAGLIA COME CONIGLI, CANI ECC, PER PREVENIRE L’AGGRESSIVITÀ E MIGLIORARE GLI ASPETTI RELAZIONALI  DEGLI ALLIEVI.

TITOLO PROGETTO –EAT RIGHT, BE BRIGHT!

PARTNER- FINLANDIA, DANIMARCA, POLONIA, TURCHIA, ITALIA

 IL PROGETTO PREVEDE LA PREVENZIONE E LA  RIDUZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI E IL DIABETE INFANTILE ATTRAVERSO UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED  UNO  STILE DI VITA SALUTARE.

 

 “ Un anno  di progetti Erasmus ed tante altre attività ……”. Una scuola che si aggiorna , si confronta, e cambia.  Clicca per vedere 

 

https://www.youtube.com/watch?v=VclJDyURHDw L’Istituto Gatto è…………

https://www.youtube.com/watch?v=05MfUq0F02g&t=143s INCLUSION IN PRIMARY SCHOOL

https://www.youtube.com/watch?v=3BKesOk_OH0&t=2s INCLUSION WITH THEATRE

https://www.facebook.com/sudtv/videos/530278687147053/?theater  Meeting in Italia eat right be bright

https://www.youtube.com/watch?v=BTzIPSx8PjE

 https://www.youtube.com/watch?v=hsm46zZdxYw Eat right be bright Finlandia e Erasmus Happens Barcellona

https://www.youtube.com/watch?v=-SinaeJpFK0  Piedibus Erasmus Happens

https://youtu.be/gSdlmGXmoRo Erasmus Happens Grecia

https://youtu.be/2kq6TAYRBLs Erasmus Austria

https://youtu.be/bVWtSbU_ong Erasmus Happens Irlanda

https://youtu.be/Tgs_8mEByR4  progetto Crescere Felix

https://www.youtube.com/watch?v=NHUQdJaLy3o Laboratorio mental art. Erasmus Happens

https://www.youtube.com/watch?v=rML3Qp38gEU you are my mirror Erasmus happens